La Visita

PRIMA VISITA

 

La prima visita ha una durata di 40 minuti e comprende:

 

-Colloquio conoscitivo finalizzato alla valutazione dello stato di salute del soggetto in esame;

-analisi delle abitudini alimentari e dello stile di vita;

-misurazione dei parametri antropometrici: peso, altezza, circonferenza vita e circonferenza fianchi;

-analisi bioimpedenziometrica: valutazione della composizione corporea (massa magra, massa grassa, liquidi corporei);

-misurazione della pressione arteriosa;

-definizione del pattern alimentare da seguire e introduzione all’educazione alimentare;

-definizione degli obbiettivi da raggiungere nel tempo e programmazione di eventuali visite di controllo;

-consegna della dieta e delle indicazioni nutrizionali e comportamentali di aiuto al programma intrapreso

 

La prima visita del paziente affetto da diabete mellito prevede anche un’introduzione all’educazione alimentare volta al ottimizzazione del controllo glicemico. E’ quindi fondamentale che prima della visita venga compilato un apposito diario alimentare per un minimo di 3 giorni COMPRENDENTE la misurazione dei parametri glicemici pre e postprandiali della colazione, del pranzo e della cena (puoi scaricare il DIARIO ALIMENTARE DIABETE qui). Per il paziente in terapia insulinica è possibile organizzare delle lezioni individuali sul CONTEGGIO DEI CARBOIDRATI.

 

VISITA DI CONTROLLO

 

In base ai risultati ottenuti in termini di dimagrimento, benessere, stato di salute e prestazioni, la dieta sarà aggiornata, corretta e ulteriormente personalizzata.

La visita di controllo ha una durata di 20 minuti e comprende:

 

-Misurazione dei parametri antropometrici: peso, altezza, circonferenza vita e circonferenza fianchi;

-analisi bioimpedenziometrica: valutazione della composizione corporea (massa magra, massa grassa, liquidi corporei);

-misurazione della pressione arteriosa;

-controllo ed eventuale modifica della dieta.

 

PRIMA VISITA BAMBINO (<15 ANNI)

 

La visita ai bambini e adolescenti prevede, come per gli adulti, la misurazione dei parametri antropometrici e la valutazione della composizione corporea, ma anche un’introduzione all’educazione alimentare e la consegna di un piano nutrizionale equilibrato che terrà in considerazione le esigenze nutrizionali di un organismo ancora nella fase della crescita.

In associazione al Piano Alimentare verranno fornite indicazioni sull’importanza della prima colazione, dell’attività fisica, sulla scelta degli alimenti e sulla loro preparazione in cucina.

Durante il percorso nutrizionale sarà fondamentale la partecipazione e il coinvolgimento di almeno uno dei due genitori, della famiglia o di chi prepara i pasti in casa.